You are here
Home > Notizie del giorno > Telefono erotico: cos’è, in che cosa consiste e quesiti frequenti

Telefono erotico: cos’è, in che cosa consiste e quesiti frequenti

Recentemente sono tanti gli italiani che decidono di ricorrere alle linee erotiche e anche i motori di ricerca sono pieni di siti web che si occupano di questo giro di affari. Le persone chiamano questi servizi per mettersi in contatto con una persona che sia in grado di ascoltare e soddisfare le proprie fantasie. 

In cosa consiste il telefono erotico?

Chi compone un numero erotico lo fa senza vergogna, per mettere a “nudo” le proprie fantasie condividendole con persone del tutto sconosciute, disposte ad ascoltare in qualsiasi momento. Tra chi chiama e la centralinista che risponde si instaura un rapporto quasi confidenziale per stimolare la discussione e aumentare il desiderio di proseguire la chiamata. Ecco che si crea un vero e proprio gioco di ruoli.

Basta fare una ricerca su internet per poter mettersi in contatto con queste centraliniste e scegliere ciò che si reputa più interessante. Questi siti generalmente mostrano foto accattivanti, e didascalie anche “spinte” per invogliare i visitatori a comporre il numero. All’interno del sito, inoltre, si trovano vari numeri da potere comporre, ciascuno per un servizio diverso con lo scopo di accontentare qualsiasi gusto sessuale.

Solitamente i numeri da chiamare sono preceduti dal prefisso 899 e prevedono il pagamento dello scatto alla risposta e di una tariffa calcolata al minuto. Sono accettati pagamenti con carte di credito, chiamando vari numeri e con tariffazioni talvolta agevolate. Per evitare di ritrovarsi a dover pagare cifre esorbitanti, poiché ignari delle tariffe applicate, è sempre bene accertarsi prima di comporre il numero per non incorrere in spiacevoli disguidi dai quali è difficile sottrarsi.

Quali sono i quesiti frequenti?

Innanzitutto è bene sottolineare che non esiste una tipologia precisa di persona che chiama, tanto meno una fascia di età predefinita. Possono chiamare giovani ma anche persone più mature, che cercano di uscire dalla routine o che sono in cerca di compagnia. Alle volte anche persone con una vita coniugale alle spalle, si affidano a questo servizio per “sentirsi più liberi” di sfogare le proprie fantasie che con il partner tendono a reprimere.

I quesiti che vengono posti più frequentemente sono di ogni tipo e con un linguaggio che va ben oltre l’immaginazione, spinto e libero da ogni forma di pregiudizio. Pertanto chi si trova dall’altro capo del telefono deve sempre essere disposto a sostenere questo genere di chiamate senza avere alcun accenno di vergogna o preconcetti.

Alle linee erotiche però viene anche dato un ruolo diverso dallo sfondo sessuale, spesso chiamano uomini che sono stressati e hanno voglia di sfogare a voce lo stress accumulato. Magari persone che hanno necessità di sfogare ansie, preoccupazioni, soprusi subìti a lavoro o in famiglia, di parlare del difficile rapporto con il proprio partner. Ovviamente le classiche chiamate per dare libero sfogo alla fantasia non mancano mai, ma non sono gli unici quesiti che vengono posti.

Ai telefoni erotici si parla, si ascolta, si interagisce con persone che sono disposte ad avere uno scambio superando solitudine, angoscie, stress. Le centraliniste che rispondono sono delle ragazze molto brave con la capacità di cogliere da una semplice domanda il vero motivo della chiamata, interpretando fantasie e se è il caso proponendone delle nuove.

Leave a Reply

Top