You are here
Home > Finanza ed Economia > Surroga del mutuo: cosa fare e cosa sapere sui tassi

Surroga del mutuo: cosa fare e cosa sapere sui tassi

Chi ha iniziato ad informarsi circa prestiti, finanziamenti e mutui, avrà probabilmente sentito l’espressione relativa alla Surroga Mutuo. Si tratta di una disposizione entrata in vigore con la legge Bersani, confermata in seguito dalle normative contenute nella legge finanziaria del 2008, che prevede la cosiddetta portabilità del mutuo stesso. Applicando questa procedura, il contraente di un prestito può decidere di “portare con sé” il prestito, trasferendolo da un istituto di credito ad un altro senza incorrere in costi aggiuntivi e usufruendo di nuovi parametri che possono rendere la sua ammortizzazione potenzialmente più vantaggiosa.

mutuo-305036_640x320

In pratica, con la soluzione definita “portabilità” del mutuo, si potranno modificare le condizioni contrattuali, beneficiando di nuovi tassi (di solito più vantaggiosi per il contraente), di soluzioni rateali differenti ed eventualmente di una modifica circa la durata del mutuo stesso. L’importo residuo che si dovrà ripagare, è bene ricordarlo, rimarrà comunque inalterato.

Si tratta quindi di una prassi che risulta particolarmente utile quando le condizioni del primo istituto bancario risultano essere poco convenienti, a seguito di un mutato scenario economico generale, oppure dopo alcuni eventi personali che hanno alterato il budget a disposizione o con la comparsa di offerte più vantaggiose nel mercato dei mutui.

La procedura da seguire consiste prima di tutto nell’individuare una nuova banca che offre dei criteri più adeguati alla situazione personale. Questa dovrà essere disponibile ad accettare l’operazione, mettendosi in contatto con l’istituto originario e fissando una data per finalizzare la procedura. Mediante un unico atto, si effettuerà il trasferimento del mutuo, attraverso il contratto di un nuovo finanziamento che conterrà le nuove soluzioni circa rate, durata e tasso d’interesse imposto sulla somma da restituire.

Su internet si potranno trovare diverse offerte messe a disposizioni dai vari istituti di credito. In appositi portali si potranno confrontare le caratteristiche circa i mutui, individuando le proposte che rendono più conveniente effettuare la portabilità del mutuo verso nuove banche. In ogni caso, si consiglia di fissare un appuntamento con un responsabile del nuovo istituto, al fine di ricevere tutte le informazioni su un eventuale nuovo contratto, le sue caratteristiche e la procedura da affrontare per la portabilità.

Leave a Reply

Top