You are here
Home > Finanza ed Economia > I migliori asset con i quali tradare con le opzioni binarie

I migliori asset con i quali tradare con le opzioni binarie

Il meccanismo di guadagno con le opzioni binarie è apparentemente semplice: occorre solamente prevedere correttamente la direzione della quotazione di un asset entro la scadenza prefissata, per poter così essere premiati dal broker con una percentuale sull’importo investito.

opzioni-binarie-demo

Così, ad esempio, se si impiegano 10 euro con l’opzione “alto” sul titolo della Apple quotato 90,76 dollari alle ore 11:00, con una scadenza di 5 minuti, e alle 11:05 il prezzo del titolo sale a 91 dollari, allora si sarà guadagnato un profitto, che di solito si attesta tra l’80% e il 90%, a seconda della piattaforma con la quale si opera. È bene ricordare che i profitti potranno essere realizzati non solo in caso di rialzo delle quotazioni di un bene, ma anche in scenari ribassisti: se nell’esempio riportato in precedenza avessimo scelto “basso” e l’azione della Apple si fosse attestata ad un valore inferiore a quello iniziale, avremmo avuto ugualmente diritto al guadagno. Proprio qui sta la differenza rispetto al trading azionario classico: acquistando un’azione, si dovrà necessariamente sperare in un rialzo dei prezzi se si intende realizzare un profitto.

Per quanto riguarda gli asset potenzialmente più proficui con i quali operare nell’ambito delle opzioni binarie, si consiglia di prestare attenzione a quelli che presentano una spiccata volatilità nei mercati, mentre dovranno essere evitati quelli “stagnanti”. Con questo strumento di trading, le più piccole oscillazioni sono assai importanti (i cosiddetti “pips”, le cui variazioni determinano i guadagni o i passivi con le piattaforme). Se si agisce nel campo dei cross valutari, la coppia più interessante è quella EUR/USD, che presenta di norma sempre una discreta attività, ma tutti i cross contenenti il dollaro (e quindi le major) potranno essere associati ad operazioni ad alto rendimento. Altri asset interessanti potranno essere gli indici più importanti, come il Dow Jones, il Nikkei225 o l’Eurostoxx50, sempre in grande fermento soprattutto in occasione degli annunci macroeconomici da parte di istituti a forte impatto sulle quotazioni azionarie, come le Banche Centrali. Sarà quindi essenziale seguire gli eventi del calendario economico e reagire di conseguenza, in modo tale da identificare gli asset più soggetti a variazioni a seconda degli  sviluppi finanziari.

Ulteriori informazioni sul trading binario: http://www.forexbroker-it.com/opzioni-binarie/vincere-con-le-opzioni.php

Leave a Reply

Top