You are here
Home > Sport > Il Viral Marketing colpisce il mondo del calcio

Il Viral Marketing colpisce il mondo del calcio

Il viral marketing (conosciuto anche come “passaparola”, “buzzcreation”, “network marketing”, ecc…) consiste nel creare contenuti validi, capaci di stimolare un “effetto di condivisione”.

Viral-Marketing

Tipicamente si sviluppa sui Social Media o Social Network dove i messaggi e le idee possono essere condivise o messe in circolazione in modo appunto “virale”. L’obiettivo primario è quello di spingere una persona a leggere il contenuto, trovarlo interessante e, successivamente, spingerla a farlo leggere e condividere da un’altra persona. Proprio come un Virus, l’effetto dovrebbe avere un’esponenziale diffusione, riuscendo a coinvolgere una grandissima parte della popolazione.

Viene definito Virale appunto perché possiede numerosissime caratteristiche dei virus veri e propri: non si deve riprodurre, quanto più moltiplicare o meglio duplicarsi.

Più o meno in questa maniera:

1
11
1111
11111111
1111111111111111
11111111111111111111111111111111
1111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111

 

Avendo un così ampio raggio d’azione e potendo “colpire” potenzialmente milioni e milioni di persone, spesso il Viral Marketing viene utilizzato a scopi “benefici”.

Uno fra gli esempi più lampanti viene trovato, appunto, nello sport: l’idea di utilizzare questa nuova tecnica contro il razzismo (sempre più diffuso nei campi da calcio) è stata pianificata da due giocatori del F.C. Barcellona, Dani Alves e Neymar.
Stanchi di ricevere abusi ed offese razziste, hanno deciso di mangiare una banana (tipico simbolo del razzismo) durante una partita allo Stadio Madrigal disputatasi lo scorso anno.

La reazione a questo gesto è stata un’ondata di foto, condivise sui principali Social Network da persone famose (o no) con gli hashtag: #SomosTodosMacacos oppure #WeAreAllMonkeys con il gesto del mangiare una banana.

La nuova frontiera della diffusione di contenuti online è appena inziata…

Leave a Reply

Top