You are here
Home > Finanza ed Economia > Ecco come scegliere l’assicurazione sulla vita più adatta

Ecco come scegliere l’assicurazione sulla vita più adatta

Un sempre più alto numero di individui sceglie di proteggere i propri cari stipulando un’assicurazione sulla vita. Parliamo di uno strumento che permette realmente di garantire sicurezza a tutte le persone care che ci stanno intorno, nel caso in cui avvenga un evento irreparabile. Tuttavia, quando si sceglie di compiere una scelta così importante, diventa difficile districarsi tra le varie tipologie di assicurazioni sulla vita che le compagnie assicuratrici offrono ai propri clienti.

Ma a prescindere dal tipo di polizza sulla vita, è sempre bene fare un passo indietro definendo in modo chiaro cos’è realmente un’assicurazione sulla vita.

Assicurazione sulla vita: di cosa si tratta?

L’assicurazione sulla vita è semplicemente un patto che stringono quattro soggetti:

  • Il contraente, vale a dire colui che la richiede;
  • La compagnia assicurativa;
  • L’assicurato, ovvero chi viene protetto dall’assicurazione, la quale non è detto che coincida con il contraente che stipula la polizza);
  • Il beneficiario, cioè il soggetto che beneficerà della polizza nel caso in cui avvenga il sinistro in questione.

Il contraente versa alla compagnia una quota di denaro chiamata premio. Esso può essere corrisposto interamente al momento della stipula del contratto oppure versato con cadenza annuale. La compagnia assicurativa si serve di questa somma come tutela per il rischio che si assume al momento della firma del contratto.

Fatte queste premesse, come fare a scegliere la migliore assicurazione sulla vita?

Come scegliere la migliore assicurazione sulla vita

Innanzitutto, è indicato consultare siti come www.chescelta.it, in grado di analizzare e comparare le migliori polizze attualmente disponibili. Altrettanto utile potrebbe rivelarsi seguire delle piccole accortezze:

  • Definisci da quale rischio vuoi preservarti: c’è chi decide di stipulare una polizza per garantirsi un fondo pensione per la vecchiaia, ma c’è anche chi vuole mettere in piedi un proprio capitale per altri motivi. Inoltre, c’è ancora chi vuole proteggere i propri cari in caso di eventi sfortunati e difficili da prevedere. Anche solo per sommi capi, prova a definire l’obiettivo della tua polizza vita, in modo tale da avere le idee più chiare su quale scegliere;
  • Valuta quanto sei disposto ad investire: come anticipato, esistono diverse assicurazioni sulla vita che prevedono altrettanti differenti versamenti dei premi. C’è chi sceglie un versamento annuale, chi unico al momento della stipula del contratto ma c’è anche chi opta per un versamento sì unico ma ricorrente. In questo caso vuol dire che la somma viene versata dal contraente periodicamente ma con scadenze temporali più flessibili, che possono essere anche anticipate o sospese;

Sappi che una volta scelta la polizza, la compagnia assicurativa dovrà comunque accettarla. Solitamente ti verrà chiesto, oltre a tutti i dati anagrafici, anche di compilare un questionario ad hoc, che conterrà domande inerenti al tuo stile di vita, le tue abitudini e via discorrendo. Inoltre, potrebbe esserti richiesto, altresì, di fare una visita medica specializzata, per saperne di più sul tuo stato di salute o su quello dell’assicurato (se le due figure non dovessero coincidere).

Le tipologie di assicurazioni sulla vita tra cui puoi scegliere

Le assicurazioni sulla vita tra cui puoi scegliere sono principalmente tre. Abbiamo l’assicurazione sulla vita caso morte, dove la compagnia garantisce ai beneficiari il capitale versato, in caso di morte dell’assicurato, (ed è il piano assicurativo più diffuso). C’è poi l’assicurazione sulla vita caso vita, che permette una rendita nel caso in cui il contraente rimanga in vita dopo una certa soglia d’età. Viene spesso usata come integrazione di un già presente piano pensionistico oppure per avere garanzia di assistenza e di annesso capitale per eventuali cure sanitarie. In ultimo, vi è anche la polizza mista, una sorta di piano più completo, che comprende sia l’assicurazione sulla vita caso vita che quella su caso morte. In questo caso è coperta sia la morte del contraente che l’eventualità che questo rimanga in vita dopo una certa soglia d’età.

Leave a Reply

Top