You are here
Home > Turismo > Cosa visitare a Roma: i posti migliori

Cosa visitare a Roma: i posti migliori

Si potrebbe scrivere un volume intero sulle cose da visitare e da fare a Roma. Goethe diceva che Roma non è una città, è un mondo, e quindi si hanno mille cose da visitare in una città con una storia lunga e ricca, sia per quanto riguarda i centri storici, sia per le periferie, anch’esse al centro di storie raccontate da autori come Pier Paolo Pasolini.

Caput mundi

Roma si merita veramente il titolo di “capitale del mondo”, in quanto ha conosciuto, fin dall’antichità, una vasta gamma di persone, provenienti da tutto il mondo.

Si può cominciare, visitando proprio il Palatino. Su questo colle, infatti, il 23 aprile del 753 a.C., è stato tracciato un solco rituale, per segnare la fondazione della città. Secondo la leggenda fu Romolo il fondatore e il primo re di Roma, ma la realtà è che sono stati dei ragazzi, provenienti dalla città di Alba Longa (l’attuale Albano), ad assestare le prime fondamenta.

Si potrebbero sprecare fiumi di righe, elencando i luoghi storici da visitare, a cominciare dal Colosseo, dal Foro, dal Circo Massimo, passando ai palazzi di famiglie potenti, come i Colonna o i Farnese, senza contare i musei e le gallerie d’arte. Di sicuro non può mancare una visita ai Musei Capitolini.

La Roma sotterranea è una sorta di città parallela, lunga diversi chilometri, capace di ripercorrere dei veri e propri pezzi di storia, come se fosse un grande museo. Artisti del Rinascimento, come Raffaello e Michelangelo, sono stati testimoni di veri e proprie incursioni sotterrane, per copiare i motivi di pitture risalenti alla Roma antica.

Roma di notte

Non è solo il titolo di una canzone: Roma è il centro del mondo anche di notte, e questo già fin dall’antica Roma, quando gli abitanti della città passavano le serate alle taverne a bere o a giocare a dadi, mentre alcuni nobili organizzavano dei veri e propri baccanali nelle loro ville.

Oltre a godersi delle notti bianche, passeggiare per Roma di notte, soprattutto in estate, è un vero ed autentico spettacolo, rinfrescandosi magari con delle grattachecche acquistate per dei chioschi, o passeggiando per Villa Ada, magari riuscendo a sentire qualche concerto.

In inverno, invece, durante le festività natalizie, recandosi presso la basilica di San Pietro, per immergersi nell’atmosfera della festa, sia all’interno che all’estero, dove si può ammirare il presepe.

I più piccoli (ma anche gli adulti che vogliono tornare bambini), saranno felici di recarsi la notte del 5 gennaio a piazza Navona, per incontrare la Befana.

Insomma, i posti da visitare a Roma non mancano, ed è difficile fare una classifica di quelli migliori, in quanto ogni piazza, ogni monumento e ogni via, ha qualcosa da offrire a chi vi si reca.

Leave a Reply

Top