You are here
Home > Finanza ed Economia > Come ottenere un prestito per acquistare un box auto

Come ottenere un prestito per acquistare un box auto

Forse sembra assurdo chiedere un prestito per acquistare un box auto, ma non è un problema così banale, anzi, a chi abita in un grande centro urbano può causare dello stress, non solo perché non si sa dove parcheggiarla, ma anche per delle eventuali multe e degli atti di vandalismo.

Conviene acquistare un box auto?

L’acquisto di un box auto, soprattutto se lo si vuole affittare, è un investimento che rientra nel settore immobiliare e quindi, prima di chiedere un prestito, bisogna considerare l’andamento del mercato e valutare tutti i pro e i contro. Il valore medio di un box auto, situato in una grande città, si aggira intorno ai 30000 euro.

Se si vuole acquistare un box auto, che sia per uso personale o per affittarlo, bisogna considerare la zona in cui lo si vuole acquistare, soprattutto se ci si vuole guadagnare. In questo caso è meglio scegliere una zona con pochi posti per il parcheggio, soprattutto se sono presenti degli uffici. Si deve, inoltre, avere un quadro generale per quanto riguarda le spese di gestione.

Come per l’acquisto di una casa, bisogna valutare attentamente in che condizioni si trova il box auto. C’è da dire che questi immobili, con dei bonus di ristrutturazione, possono essere detraibili dalle tasse. Le spese dei lavori possono essere rimborsati anche del 50 %, se l’importo non supera i 96000 euro.

Come richiedere il prestito

Per ottenere il prestito o il mutuo, bisogna presentare alla banca o all’ente finanziario a cui si rivolge, una serie di documenti:

  • un documento d’identità valido;

  • il codice fiscale;

  • l’ultima busta paga;

  • la dichiarazione dei redditi;

  • l’ultimo CUD ricevuto;

  • documenti relativi al box auto che si intende acquistare, come la sua planimetria catastale.

Se i documenti sono in regola, e la banca o l’ente concedono il prestito e il mutuo, si deve leggere con attenzione tutte le condizioni del contratto. Se non si è del tutto sicuri, o non si comprendono alcuni dettagli, è bene rivolgersi ad un esperto, come un avvocato che opera nel settore.

In conclusione, chiedere un prestito per acquistare un box auto, non è molto diverso da quello per la casa. In entrambi i casi bisogna valutare tutte le spese e rivolgersi alle persone giuste, il che implica diffidare di quegli slogan o pubblicità che assicurano un guadagno sicuro per chi acquista un box auto e li affitta.

Leave a Reply

Top