You are here
Home > Sport > Come imparare a giocare a calcio con il piede sinistro

Come imparare a giocare a calcio con il piede sinistro

Per i destrorsi calciare con il piede sinistro è qualcosa che da tempi immemori causa parecchi problemi ai principianti quanto ai più navigati. Nel presente articolo rassegneremo alcuni esercizi e consigli degli esperti che si prestano a risolvere in qualche misura la questione.

Esercizi semplici per imparare a calciare da mancini

Per evitare figuracce, in questo ambito, come in qualsiasi altra faccenda, il consiglio seguito dai più è allenarsi a casa. Ma allenarsi in che modo? Bene, basterà un pallone da calcio di plastica o di cuoio che sia e uno spazio che magari non disturbi i vicini.

Ora che abbiamo tutto l’occorrente non ci resterà che armarci di pazienza e seguire i seguenti consigli. Stiamo parlando dell’esercizio al muro, ovverosia di quella tipologia di allenamento che in molti reputano risibile ma che invero porta col tempo a raggiungere risultati piuttosto soddisfacenti. L’utilità è chiara, perfezionare il tocco di palla migliorando di conseguenza la coordinazione senza la necessità di altri giocatori.

Nel nostro caso, un primo sistema potrà essere quello di mettere un oggetto a distanza di dieci metri, o prendere un eventuale punto di riferimento e cercare di colpirlo col piatto sinistro con tiri rasoterra di media potenza. La distanza man mano che si acquisisce dimestichezza potrà proporzionalmente aumentare.

Esercizi al muro di media difficoltà per giocare a calcio con il piede sinistro

Dopo essersi impratichiti col precedente allenamento menzionato, possiamo passare al livello successivo. Calciare nel medesimo punto, col collo del piede sinistro cercando di dare più forza al colpo. In questo modo, si finge un tiro rasoterra, che per un attaccante risulterà sicuramente utile in campo.

Se ciò non bastasse e si volesse ardire maggiormente, con l’aiuto del nostro prezioso muro, ci focalizzeremo su un punto mediamente alto, diciamo fra 1,50 m e 2 metri di altezza. Fatto ciò l’allenamento consisterà nel calciare il pallone cercando di colpire il bersaglio stabilito, inizialmente piano, poi, man mano che il compito risulterà più semplice sarà possibile aumentare la potenza del tiro.

In ogni caso, qualora non si avesse a disposizione un muro isolato che non arrechi disturbo ai vicini, il consiglio migliore rimane comunque quello di utilizzare il più possibile il piede sinistro in partita, tanto per difendere, quanto per tirare, fare passaggi o crossare. Col tempo, e con la determinatezza giusta, tutto sarà più semplice e trovarsi in una situazione particolare che obbliga a calciare di sinistro non sarà più un problema come in passato.

Leave a Reply

Top