You are here
Home > Approfondimenti > Come evitare di mangiarsi le unghie

Come evitare di mangiarsi le unghie

Quella di mangiarsi le unghie è un’abitudine molto diffusa, sia fra uomini e donne, che fra i bambini. Questo disturbo compulsivo è chiamato onicofagia, e alla lunga può diventare cronico. Vediamo insieme qualche piccolo trucco per non farlo più.

unghie-rose-con-glitter-e-cuore

Innanzitutto, tenete le unghie corte: se non si offre un appiglio sufficiente ai denti sarà difficile morderle. Eliminate anche le pellicine e spingete indietro le cuticole con un bastoncino di legno fatto apposta.

Oltre al classico smalto, strofinate del peperoncino sulla punta delle dita: attenzione, però, a non avere delle piccole ferite e ricordate di non avvicinare le mani agli occhi.

In casa, quando è possibile, indossate dei guanti in lattice, che permettono una buona manualità e non ostacolano i movimenti. D’inverno, quando siete fuori, utilizzate i guanti in lana, in pelle o in pile: ostacoleranno la vostra cattiva abitudine.

Regalatevi una manicure: vedere le mani curate con unghie lucenti e con lo smalto può indurre a fare quello sforzo in più per resistere al tentativo di rosicchiarle.

Un rimedio estremo è quello di farsi applicare le unghie finte, che proteggeranno le vere al di sotto facendole crescere sane e forti.

Spesso le unghie sono la valvola di sfogo dell’aggressività. Si può provare, allora, a tenere le mani occupate per non portarle alla bocca, giocherellando con le palline antistress o con uno spago da far scivolare tra le dita.

In ultimo, dedicatevi ad alcune attività manuali: sì al giardinaggio, alla pittura, al modellismo. Ai bambini proponete di giocare con le costruzioni, con la plastilina, con le tempere, tutto purchè si tengano le mani occupate.

Leave a Reply

Top